I numeri delle slot machines in Italia

Nel nostro Paese c’è un numero davvero allarmante, un industria che continua a crescere soprattutto considerando la crisi del nostro Paese: il triste primato riguarda il numero di slot Machines presenti per ogni abitante. In Italia è presente una macchinetta da gioco ogni 143 abitanti, il doppio se paragonato agli Stati a noi vicini. In Germania, infatti è presente una slot ogni 261 abitanti mentre in spagna per ogni 263 abitanti è presente una macchina per il gioco d’azzardo. Purtroppo i numeri sono anche in costante crescita in un business che porta diversi utili nelle casse dei gestori e soprattutto un gettito elevato nelle casse dello Stato ma che al contempo stesso rovina milioni di persone che si trovano senza un euro nella speranza di poter risolvere magari così i propri problemi economici o semplicemente perché affetti da ludopatia.

A quanto ammontano gli incassi delle slot?

Il business stimato per le società legate al mondo delle scommesse ed al gioco d’azzardo è di ben 15 miliardi di euro, licenze che vengono concesse legalmente dal governo mentre le entrate tributarie derivanti ammontano a 4,8 milioni di euro, cifre elevate che rende difficile una facile rinuncia da parte del nostro Stato, il cui debito ogni anno cresce sempre di più.

Quante persone giocano in Italia tutti gli anni?

Si stima che attualmente i casi ufficiali di persone che ricevono cura per la “febbre del gioco” siano attualmente 7 mila, numero in costante crescita ed il numero più allarmante è che il 50% dei giovanissimi (studenti delle superiori) gioca regolarmente alle slot machine o scommette su eventi sportivi. Un numero davvero elevatissimo ed ogni anno, così, giovani e meno giovani spendono 100 miliardi di euro al gioco. Accedere è semplicissimo, per esempio si può fare un book of ra download senza difficoltà e con pochi clicks.

Ecco le regioni Italiane dove si gioca di più

Se analizziamo nel dettaglio le regioni italiane, la Lombardia è quella che vince il primato più elevato. La spesa per ogni abitante annuale al gioco d’azzardo è pari a ben 1.900 euro, più di un normale stipendio mensile. In particolare è Pavia la città da Record tanto che il New York Time l’ha denominata anche “Las Vegas D’Italia”. I Pavesi, addirittura, possono arrivare a spendere anche per una singola puntata la cifra record di 2.900 euro e le slot arrivano persino a trovarsi in alcuni supermercati.

Al secondo posto, invece, troviamo l’Emilia Romagna: in questo caso la spesa pro capite annuale si attesta a 852 euro.

Ma chi sono coloro che invece non sembrano essere contagiati dal vizio del gioco? I Valdostani. Gli abitanti della Val D’Aosta, infatti, non sembrano amare più di tanto il gioco d’azzardo e la loro spesa pro capite annuale è davvero bassa: solo 20 euro a giocatore.

La risposta del Governo sul caso slot Machines

Questi numeri sono stati ampiamente criticati dall’opinione pubblica ed il premier Renzi il 5 Settembre ha annunciato che il Governo sta preparando un decreto con il quale le slot machines verranno eliminate da tutti gli esercizi pubblici: bar ristoranti, tabaccherie etc. L’opinione pubblica ha applaudito alle dichiarazioni del nostro Premier ma ora bisognerà attendere i fatti e soprattutto capire come il Governo riuscirà a compensare le entrate mancanti, viste le elevate cifre che rimpinguano le casse dello Stato.